La rubrica del forex

Posted on 19 Giugno 2019

 

 

Diamo il via a questa rubrica dedicata al mondo del forex con la coppia USD/CAD, in questa rubrica  cercheremo di approfondire  qualche concetto al fine di migliorare la nostra operatività nei mercati finanziari.

USD/CAD POSSIBILE SHORT?

Veniamo da un rally che ha appunto visto la predominanza dei tori in diverse sessioni dei giorni scorsi, rompendo con forza diversi livelli chiave senza accennare mai a un rallentamento del prezzo ma il trend di bull potrebbe avere le ore contate.

Siamo infatti in un’ area parecchio sentita dal mercato anche in precedenza e questo potrebbe essere il momento per un eventuale short di breve-medio termine.

Da come si può vedere dalla figura qui sotto il prezzo dopo una fase di bull parecchio decisa sta ritestando una zona volumetrica importante che potrebbe respingere il cross fino in area  1.33750.

Calcolando poi che la banca centrale americana sta pensando a rivedere le stime sui tassi d’interesse abbassandoli nel corso del 2019 il target potrebbe spingersi ben più oltre allungando quindi la fase bear del mercato favorendo gli orsi.

Grafico daily:

 

Ora se vogliamo andare  più nel dettaglio  scendiamo pure su h4 dove possiamo vedere che il prezzo dopo un movimento impulsivo composto da un ABCD pattern sta ora testando proprio la zona segnata in figura, facendoci notare un calo di momentum e quindi di forza del mercato affievolita proprio a ridosso di quest’area segno di indebolimento temporaneo del prezzo.

Se poi utilizziamo l’rsi come indicatore si nota una divergenza che potrebbe aumentare Il verificarsi della nostra tesi.

Anche le bande di bollinger sono state rotte proprio sulla parte alta segno ulteriore di una possibile correzione a ribasso.

 

Dopo aver fatto un’analisi sul cfd ci possiamo spostare sul corrispettivo futures e in questo caso sul futures  del dollaro canadese, proprio per vedere se l’idea di mercato che ci siamo fatti può combaciare con il mercato regolamentato che la fa sempre e comunque da padrona.

Infatti dobbiamo ricordarci che i cfd non sono altro che il risultato di ciò che succede nel mercato regolamentato quindi un’analisi sui futures corrispettivi risulta quasi d’obbligo.

Ecco qui sotto quindi il grafico giornaliero del futures del dollaro canadese.

 

Sul grafico vediamo infatti diversi similitudini con il grafico del cfd, infatti come sul cfd ce un ABCD pattern e ora stiamo assistendo alla creazione di un doppio minimo a retest di quella zona volumetrica segnata anche sul cfd.

Al completamento di questo doppio minimo il prezzo quindi potrebbe ripartire  long sul futures dandoci motivo di shortare sul cfd.

L’unione di questi fattori più l’analisi volumetrica mi portano a diverse confluenze che potrebbero portarci al nostro obbiettivo è fondamentale infatti crearsi una visione sull’insieme del mercato cercando quindi di avere più assi nella manica da usare al fine di essere dalla parte giusta quando la nuova direzione verrà presa.

Ricordo comunque di monitorare i dati della FED che proprio mercoledì rilascerà dei dati importanti sulla politica monetaria, speriamo che il buon Powell presidente della FED non ci giochi qualche scherzo per tenere ancora alto il valore del dollaro che in questo caso potrebbe venirci contro.

Se infatti proprio per queste notizie il prezzo dovesse rompere quell’area volumetrica detta precedentemente si potrebbe aspettare un retest della zona di supporto che ora fa da resistenza e  il target si sposterebbe a retest dei massimi in area 1.35400, quindi attenzione agli svolgimenti.

 

Michele Cervellin

ARTICOLI RECENTI


2 Replies to "La rubrica del forex"

  • stefano
    23 Giugno 2019 (22:04)

    una domanda perchè dici “long sul futures dandoci motivo di shortare sul cfd.” non dovresti fare la stessa operazione ???
    grazie ciao

    • Top Borsa
      24 Giugno 2019 (8:03)

      Perché I cfd non sono uguali ai futures come cross. Mi spiego meglio: sul cfd abbiamo la coppia USD/CAD mentre sul futures la coppia è confrontata sul dollaro canadese quindi sarà CAD/USD (mercato regolamentato)